Non comprare visualizzazioni: scegli Veedoo!

Il concetto di acquisto di visualizzazioni o più comunemente chiamate Views su Youtube è pressoché diventato obsoleto. Comprare visualizzazioni ha per lo più oggi un accezione negativa, infatti incrementare le Views di un video senza una strategia che miri a far crescere e monetizzare il proprio canale ha perso definitivamente importanza per tutti coloro che scelgono di avviare una propria e vera carriera sul tubo. La vera sfida sta nel creare contenuti di qualità e capire quali sono i meccanismi di promozione video che vengono offerti direttamente da Youtube.

Proprio così! Perché’ legare la propria strategia video promozionale a software e BOT che generano finte visualizzazioni quando puoi mostrare e promuovere il tuo video ad un pubblico reale che naviga giornalmente su Youtube?

Veedoo tramite i canali pubblicitari offerti da Youtube, ti offre la possibilità di promuovere il tuo video facendoti conoscere da un pubblico Italiano, Europeo o Internazionale che ha già espresso interesse per video simili ai tuoi!

Vuoi capirne di più? Abbiamo sviluppato qui di seguito una guida pratica per guidarti all’acquisto della campagna video promozionale più adatta a te! Da oggi non dovrai più focalizzare la tua strategia di “crescita” su Youtube con il comprare visualizzazioni Youtube generate da software e programmi di scambio visualizzazione!

Fai crescere il tuo canale e i tuoi numeri su Youtube mostrandoti ad un pubblico 100% in linea con i tuoi contenuti!

Benvenuti nell’era del video marketing! Benvenuti su Veedoo!

Capitoli

Capitolo uno

Perché si usa YouTube?

Capitolo due

Cos’è di preciso il video advertising?

Capitolo tre

Stimare il costo di visualizzazioni Youtube

Capitolo quattro

Posizionamento del Brand/visualizzazione

Capitolo cinque

YouTube rivoluziona il concetto di video advertising

Capitolo sei

Il concetto di visualizzazioni marketing Youtube

Capitolo uno: Cos’è di preciso il video advertising?

L’avvento dell’era digitale ha apportato enormi cambiamenti nel mondo della comunicazione, specialmente in relazione al modo di promuovere nuovi prodotti sul mercato. Per raggiungere in modo effettivo un determinato target di consumatori servono messaggi creativi e diretti, che catturino la curiosità e l’attenzione dei consumatori.
L’avvento dell’era digitale ha apportato enormi cambiamenti nel mondo della comunicazione, specialmente in relazione al modo di promuovere nuovi prodotti sul mercato. Per raggiungere in modo effettivo un determinato target di consumatori servono messaggi creativi e diretti, che catturino la curiosità e l’attenzione dei consumatori.

Il mondo digitale ha visto crescere la domanda di contenuti video, i quali sono divenuti ormai un nuovo strumento per creare e creare una relazione con il proprio pubblico di riferimento.

L’approdo al video advertising è risultato essere il passaggio successivo per tutti coloro che desiderano avere massima esposizione su Youtube, piattaforma leader non solo nell’ambito culturale e di intrattenimento, ma anche nel settore pubblicitario. Youtube si sta rivelando essere un’ottima risorsa del settore, mostrandosi in grado di indirizzare le scelte degli utenti digitali.

Perché si usa Youtube? I motivi sono i più svariati e spaziano in vari settori. Questa piattaforma è ormai il secondo motore di ricerca più utilizzato al mondo, e offre svariate categorie di contenuti non solo ad artisti, blogger, trapper e aziende di rilievo ma a tutti coloro che desiderano pubblicizzarsi e sviluppare una strategia basata strettamente sulla creazione e la promozione di contenuti video.

Il video advertising ormai è fondamentale per chi vuole rendersi visibile tramite Youtube.

Inizia subito la tua campagna!

Inizia subito la tua campagna!

Contattaci, o inizia subito una promozione!

Capitolo due: Cos’è di preciso il video advertising?

E’ necessaria innanzi tutto una premessa:

Fare campagne video advertising non significa comprare visualizzazioni. YouTube appartiene a Google, che basa la sua logica pubblicitaria sull’utilizzo di Adwords. Anche YouTube quindi si serve di Adwords e adotta una tecnica di pubblicità basata sull’utilizzo di keywords, ovvero il video advertising.

La pubblicizzazione di un video ha come obiettivo rendere quel video il più visibile possibile su YouTube tramite l’utilizzo delle keywords. Il video renderà a sua volta più visibile il canale e il brand in esso contenuto.

La diffusione del video sulla piattaforma permetterà di veicolare il traffico di visualizzazioni verso quel determinato video semplicemente tramite un azione di video marketing che rende il tuo video visibile a un pubblico che ha già espresso in precedenza gradimento per contenuti simili.

YouTube unisce in un’unica piattaforma due elementi: da un lato la potenza della diffusione dei video; dall’altro la resa pubblicitaria positiva della tv. Queste due componenti si adattano perfettamente alle tecniche di posizionamento e alle caratteristiche di engagement online.

YouTube rende la comunicazione video del tuo brand perfetta.

Se fino a circa dieci anni fa YouTube era una realtà nuova nel mondo digitale che non includeva aree commerciali esclusive, oggi la piattaforma resta il canale più visitato con utenti in continuo aumento. Quasi un miliardo di visitatori accedono ogni mese a YouTube.

Solo in Italia, il fenomeno conta quasi venti milioni di utilizzatori che visualizzano 1 miliardo e 200 mila pagine ogni mese.

Da dove deriva questo successo? Il merito va agli utenti che visualizzano i video, a coloro che quotidianamente creano contenuti e sopratutto ai brand che agiscono come sponsor e/o pubblicizzano i loro prodotti.

Chi si occupa di marketing ha compreso quanto gli utenti della piattaforma amino cercare giornalmente nuovi contenuti video.

Sempre più frequentemente artisti & Vlogger realizzano video appositamente per YouTube e la promozione di video attraverso YouTube advertising permette ai Brand di raggiungere in modo semplice ed efficace una fascia di consumatori reali che altrimenti non avrebbero raggiunto.

Ecco le principali strategie di marketing per la realizzazione di efficaci campagne video advertising.

individuare la fascia di pubblico (detta anche targeting) a cui:

– raccontare storie interessanti e coinvolgenti in cui la presentazione del marchio fa soltanto da contorno.
– instaurare un rapporto tra consumatori e brand.

L’attenzione dell’utente deve essere catturata dall’inizio: i primi tre secondi del video oggetto di promozione possono già determinare il fallimento della strategia di marketing;

Chi guarda un video su YouTube e vede comparire un inserto pubblicitario prima dell’inizio del video, può essere incuriosito da esso e invogliato a conoscere meglio il brand tramite ricerche in rete.

La presenza di una pubblicità prima di un video può però creare anche l’effetto opposto: l’utente non è attirato dallo spot e conseguentemente non sarà portato ad approfondire la conoscenza del marchio. Il successo nella creazione di collegamento comunicativo tra consumatori e video determinerà l’interesse verso il video pubblicizzato.

Ciò avrà un effetto ovviamente positivo sull’incremento di visibilità del canale e del video stesso.

Un canale che guadagna sottoscrizioni può con il tempo aumentare esponenzialmente il numero di utenti raggiunti per ogni nuova pubblicazione video, rendendo questa strategia scalabile e sostenibile nel tempo.

Quali cambiamenti ha portato YouTube nell’ambito dell’advertising?

Guardando alle tecniche di marketing utilizzate nel decennio passato, appare ovvio che ci si è allontanati molto dai vecchi modi di pubblicizzare i prodotti di un brand. Fino a qualche anno fa l’unica forma pubblicitaria era quella televisiva che prevedeva la trasmissione di pubblicità di vari tipi di prodotti e marche. Oggi invece la grande maggioranza degli investimenti sono rivolti al web.

Tale fenomeno è comprensibile se si guarda a come è cambiato il modo di vivere delle persone. Prima, la maggior parte dei consumatori occupava buona parte del proprio tempo libero guardando la TV. Oggi, con l’arrivo di computer, Tablet e Smartphone ci si è riversati più sul mondo di internet, che ci mette direttamente in contatto col web. Con un click è possibile raggiungere il mondo di internet in qualsiasi momento. E’ per questo che brand ed artisti usano YouTube per promuovere i propri prodotti.

In Europa gli investimenti della pubblicità digitale hanno superato quelli della pubblicità televisiva. Questo cambiamento di rotta ha determinato la crescita massiva dell’advertising mobile e video.

 

Ecco la top 10 dei Paesi che hanno speso di più per l’online advertising negli ultimi anni:

  1. UK – 11.8bn €
    Germany – 5.8 bn €
    3. France – 4.2bn €
    4. Italy – 2.1bn €
    5. Netherlands – 1.6 bn €
    6. Russia – 1.5bn €
    7. Sweden – 1.3 bn €
    8. Spain – 1.2bn €
    9. Denmark – 0.8 €
    10. Switzerland – 0.8bn €Fonte: iabeurope.eu

Inizia subito la tua campagna!

Contattaci, o inizia subito una promozione!

Capitolo tre: Stimare il costo di visualizzazioni Youtube

Molti utenti nel tentativo di rendere virali I propri video sono spesso ricorsi all’acquisto di visualizzazioni, assolutamente illegali, che miravano a dare un immagine di successo e popolarita’ facendo leva su un meccanismo di “numeri” secondo I quali un video con molto views vale la pena di essere visto. Nonostante il rischio di ban (rimozione video ) sia altissimo molti artisti sono ricorsi a questi mezzi di promozione cosidetti fake, che espongono oggi piu’ che mai al rischio di rimozione video..
Dopo il famoso blocco delle visualizzazioni fissato a quota “301 views” YouTube ha creato filtri potentissimi tramite I quali scansiona e attribuisce un punteggio di qualità’ (quality score) non solo alle visualizzazioni in entrata in base alla durata, indirizzo IP etc..ma anche al canale stesso stabilendo per ogni singolo caso un eventuale ispezione manuale per verificarne l’autenticità’.

Una views esprime un’intenzione di visualizzazione da parte di una persona (reale).

Infatti come citato da fonte Google Security Blog:

“Come parte del nostro impegno di lunga data per mantenere YouTube autentico e ricco di interazioni significative, abbiamo iniziato periodicamente il controllo delle visualizzazioni che un video ha ricevuto. Mentre in passato venivano solo analizzate le views considerate spam, a partire da oggi verificheremo periodicamente il conteggio delle visualizzazioni del video, rimuovendo views fraudolente. Non ci aspettiamo che questo approccio influenzi una minuscola frazione di video su YouTube, ma crediamo che sia fondamentale migliorare l’accuratezza dei conteggi delle visualizzazioni e mantenere la fiducia dei nostri fan e creatori.”

Alla luce di quanto esposto, risulta evidente di come gli investimenti promozionali debbano essere riversati esclusivament nella produzione & nell’advertising. YouTube oggi tramite AdWords offre di fatto tutti gli strumenti piu idonei affinchè si metta da parte per sempre l’idea di utilizzare visualizzazioni fasulle, e si abbracci l’idea del video marketing come investimento reale e ideale per la crescita del proprio canale su Youtube.

Inizia subito la tua campagna!

Contattaci, o inizia subito una promozione!

Capitolo 4: Posizionamento del Brand/visualizzazione

Per un imprenditore, un blogger, un rapper/trapper, un artista, un gamer o chiunque ritenga importante pubblicizzare il proprio marchio tramite un video, è fondamentale capire il modo con cui intende raggiungere il proprio target di consumatori. L’inquadramento del target di consumatori è basato su una strategia promozionale che punta ad associare contenuti video al 100% in linea con il contenuto video oggetto di promozione.
YouTube viene utilizzato da persone di ogni generazione. Inizialmente la fascia di utenti che utilizzava la piattaforma era quella che comprendeva la generazione di giovani dai 18 ai 24 anni. Oggi invece le persone di ogni età fanno uso di YouTube. Le parole chiave da selezionare per avere maggiore di visibilità dipendono dal tipo di utente. Le categorie di utenti si distinguono per età, interessi, livello culturale e altri fattori individuali.

Ogni progetto finalizzato alla promozione di video su YouTube deve possedere un insieme di fattori che comprendono: tematiche, geo-localizzazione, parole chiave, differenziazione di approccio in base all’età, sesso e cultura. L’obiettivo è quello di far si che il video advertising renda accessibili le informazioni che si vogliono veicolare. In questo modo le campagne definiscono quello che gli utenti  visualizzeranno.

Per rendere efficace e corretto l’approccio agli utenti di questa importante piattaforma è necessario uscire fuori dal concetto di acquisto di visualizzazione per capire al meglio che gli utilizzatori di YouTube si dividono in due principali macro categorie: “light TV Viewers” e “Heavy TV Viewers”.

La prima categoria è composta da coloro che per mancanza di tempo o mancanza di interesse guardano la TV poche ore al giorno. La seconda categoria è composta da coloro che pur seguendo in modo massiccio il mondo televisivo, usano comunque YouTube come canale online preferenziale.

Queste considerazioni sulle due categorie principali di fruitori della piattaforma rendono di facile comprensione il mondo in cui i brand possano stabilire con essi un contatto più diretto, immediato e intenso tramite il video advertising. I video di promozione su YouTube hanno lo scopo di creare brand awareness con lo studio di un metodo che aumenti il flusso di utenti su l’homepage del sito (generalmente contiene informazioni sul brand) o generi visualizzazioni.

Sono principalmente tre i fattori che hanno portato ad un cambiamento nel modo di utilizzare il web per la pubblicizzazione di un brand. Questi fattori sono i punti cardine per il successo di una campagna pubblicitaria e rappresentano il punto di svolta nel mondo del video advertising, indirizzandolo su YouTube. Iniziamo quindi a descrivere ciascuno di questi fattori spiegando come portano una campagna pubblicitaria al successo.

Il primo fattore si basa sul concetto “il mondo è mobile” che ha come perno l’evoluzione degli smartphone, delle App e dei siti creati per questi dispositivi. Oggigiorno (quasi) tutti possiedono uno o smartphone, un Pc, un Tablet o una smart TV. Questa tecnologia permette di connettersi a internet e fa si che gli utenti entrino nel mondo del web.
Tra tutti questi dispositivi però sono gli smartphone a classificarsi al primo posto tra i devices più utilizzati per connettersi ai social, per fare ricerche e per collegarsi alla piattaforma YouTube. Ciò è confermato da uno studio di settore secondo cui una persona utilizza il proprio smartphone circa 150 volte al giorno per accedere a internet o guardare video. Un altro dato interessante è che di tutte le visualizzazioni YouTube il 60% proviene da smartphone.

L’utilizzo dello smartphone è costituito da interazioni brevi che rendono il soggetto ricettivo a messaggi stimolanti e d’interesse per l’utente.

Nella realtà del mondo mobile il confine tra online e offline è sempre più sfumato, quasi non esiste più. Questo fenomeno può considerarsi conseguenza diretta della globalizzazione che ha reso la realtà virtuale parte integrante, se non indistinguibile, nella realtà concreta.

L’uso degli smartphone è una costante della vita quotidiana di chiunque lo possieda. Questi dispositivi accompagnano gli utenti in ogni momento: nei negozi, durante i viaggi, a lavoro… ma anche a casa mentre si guarda la TV. La possibilità di essere sempre connessi e di poter utilizzare tutti i canali e le App della rette consente di ricevere informazioni in tempo reale su prezzi, prodotti, recensioni di ristoranti e hotel, costi di voli aerei, novità cinematografiche e molto altro.

L’uso dello smartphone crea un coinvolgimento così elevato da portare le persone ad estraniarsi dal mondo circostante. Questa dinamica è un fattore da tenere in grande considerazione nella creazione di un video su YouTube advertising in quanto la pubblicità deve stimolare la nascita di un bisogno nuovo, ovvero il bisogno del prodotto che viene sponsorizzato. Spesso le pubblicità televisive non vengono nemmeno guardate, nel caso di YouTube invece, un video studiato e mirato al target di consumatori può acquisire popolarità fino a diventare virale. Questa dinamica fa capire quanto sia importante la componente dell’utilizzo dello smartphone per attirare nuovi consumatori nel mercato. In conclusione, quello che si può dire su questo primo fattore è che ciò che viene trascurato dal mondo televisivo deve essere studiato per poter incrementare l’utenza di chi utilizza supporti mobili.

Il secondo fattore si basa sul concetto “premium is personal”, ovvero si basa sul fatto che ogni singolo utente di internet sia unico. Ogni utente sceglie quello che vuole vedere e quando vuole vederlo a seconda di ciò che più cattura sua attenzione.
Se poi si guarda a come il modo di inserire le pubblicità abbia creato una connessione tra consumatori e brand produttori, ci si rende conto dell’importanza di creare una campagna pubblicitaria che miri ad un’interazione col possibile nuovo cliente.

Per capire meglio come sia cambiato il modo di fare marketing e il rapporto tra clienti e aziende noi di Veedoo abbiamo fatto un passo indietro per analizzare la storia evolutiva di questo processo in continuo sviluppo e cambiamenti.

Inizia subito la tua campagna!

Contattaci, o inizia subito una promozione!

Capitolo 5: YouTube rivoluziona il concetto di video advertising

Inizialmente le pubblicità venivano impresse sulla carta o mandate in radio. Con l’avvento della televisione le pubblicità hanno cominciato ad acquisire sempre più importanza ed erano inserite in una trasmissione dedicata, il “Carosello”.
Con l’arrivo dei canali televisivi privati le sessioni pubblicitarie venivano collocate all’interno di palinsesti e programmi televisivi. I brand hanno iniziato a finanziare le emittenti televisive per la pubblicizzazione dei propri prodotti in quanto da un lato, sempre più persone possedevano il televisore e dall’altro lato, le emittenti private che cercavano finanziatori in cambio di pubblicità aumentavano sempre di più.

Le nuove strategie di marketing sono focalizzate sul rendere disponibile un contenuto pubblicitario 24/24 in modo che possa essere sempre rivisito, commentato e condiviso. Una pubblicità aumenta la propria importanza e visibilità quando è associata ad un contenuto ugualmente importante ed interessante. Con YouTube, è facile capire cosa i consumatori ritengono rilevante perché basta fare riferimento alle visualizzazioni. Il posizionamento viene determinato proprio dai click effettuati dai clienti, che esprimono così la loro preferenza.

Il video advertising si è evoluto in creative programmatic.

Tra i fattori che determinano il successo di una campagna pubblicitaria parliamo della terza componente da tenere in considerazione ovvero l’aspetto “Creative programmatic”.

Esso propone video in realtà virtuale a 360° e diventerà presto il nuovo modo di fare pubblicità come conseguenza nella naturale evoluzione del video advertising.

In Italia il video advertising YouTube in realtà virtuale a 360° è stato utilizzato da Fiat.

I video sono stati pensanti in modo da rendere protagonista il passeggero che potrà muoversi in tre diversi percorsi tipici dell’Italia degli anni Sessanta.

Pensi anche tu come noi che i Google Cardboard porteranno YouTube ad una evoluzione ?

I Google Cardboard sono acquistabili a prezzi ragionevoli e permettono sin da ora ai brand di investire capitale in progetti video estremamente creativi e interessanti.

Le caratteristiche innovative e fantasiose dei video permetteranno ad una campagna normale di diventare una campagna originale e di successo 🙂

Inizia subito la tua campagna!

Contattaci, o inizia subito una promozione!

Capitolo 6: Il concetto di visualizzazioni marketing Youtube

Il marketing offline è stato progressivamente superato da quello online. Ciò è stato rilevato da misurazioni incrociate tra dispositivi e annunci degli utenti in tempo reale. Gli strumenti di analisi per effettuare ricerche di mercato on line hanno potenzialità sicuramente di gran lunga maggiori rispetto ai metodi del passato.
Oggi è possibile raggiungere i consumatori in ogni momento importante della loro vita. Uno dei dati più utili e rilevanti per chi pianifica una sponsorizzazione tramite video advertising YouTube sta nella possibilità di accedere in modo immediato alle misurazioni metriche che confrontano i video, i canali e i dispositivi e annunci personalizzati di chi visualizza.

Prendiamo come esempio una coppia di amici facenti parte dello stesso gruppo socio-demografico ma diversi in fatti di gusti, per capire l’importanza di una pubblicità avente messaggi d’effetto ma non invasivi. Se il primo ragazzo è appassionato di sport sarà più portato a guardare e considerare interessanti gli annunci che rientrano in questo settore; allo stesso modo il secondo ragazzo, appassionato di cucina, farà lo stesso per questa fascia di interesse. I dati d’accesso alla conoscenza individuale di utenti che fanno parte dello stesso segmento socio-demografico che evidenziano le differenze sui gusti, fa si che i brand possano rivolgere i propri messaggi ai segmenti d’interesse più utili per aumentare il successo del proprio  prodotto.

Il primo fattore che stabilisce il successo di una pubblicità è la conoscenza dei diversi tipi di interessi dei consumatori abbinata al giusto modo di incanalare il messaggio del marchio al target su cui lavorare.

I dati analizzati in fase di creazione e ottimizzazione di ciascuna campagna non sono invasivi o ma risultano vantaggiosi nel creare una comunicazione efficace e diretta.

Guardare un’intera pubblicità su YouTube non è più obbligatorio

Sono stati effettuati nuovi studi creativi sui formati da utilizzare per le campagne pubblicitarie. Ciò è stato reso possibile grazie all’analisi della qualità dei dati. Un elemento fondamentale è capire come e quando il cliente vuole vedere tutta la pubblicità.

La vecchia impostazione si basava sul fatto che il telespettatore o l’utente dovesse guardare una pubblicità per tutta la sua durata (minimo 30 secondi). Oggi, questa logica di pensiero marketing non è più in uso e ha lasciato spazio al formato “Trueview” che permette a chi visualizza di continuare a guardare il video o saltare l’annuncio dopo i primi cinque secondi.

Questo nuovo formato video è stato adottato sia da Brand mondiali che da altri meno noti.

Un occhio di riguardo per smartphone con Bumper Ads.

“A Bumper ad is a six-second video format ideal for driving reach and frequency”

Quando si tratta di smartphone Veedoo consiglia di produrre video advertising di qualità ma allo stesso tempo di breve durata. La comunicazione ottimale che deriva da questo tipo di approccio è il risultato di studi rilevanti che hanno individuate la quantità di secondi e comunicazione pubblicitaria ottimale. E’ possibile trovare questo tipo di comunicazione su Bumper Ads, ovvero annunci video di sei secondi realizzati esclusivamente per smartphone.

Questi video sono perfetti se abbinati ad altri formati perché richiamano la keyword del marchio sponsorizzato senza influenzare negativamente l’esperienza degli utenti. Il rischio infatti è che si sentano oppressi se limitati nella libertà di guardare ciò che si vuole su YouTube.

Raggiungere i Light Tv Viewers abbinando Google Preferred alla Tv.

 

“Google Preferred aggregates YouTube’s top content”

Sebbene il mondo reale sia sempre più direzionato verso il mondo virtuale di internet, si sta comunque cercando di incrementare l’impatto della comunicazione della tv.

A noi di Veedoo risulta molto interessante la “nuova” offerta chiamata Google Preferred che si basa su promozione di contenuti video sun Youtube tramite criteri televisivi. Il principale scopo è quello di aumentare l’integrazioni con le pianificazioni video dei centri media. Google Preferred consente ai video di posizionarsi nel 5% dei canali più popolari col numero maggiore di visibilità e il maggiore grado di likability.

Un’alta visibilità e likability rappresentano un ritorno importante sugli investimenti. Queste due componenti abbinate alla televisione danno la possibilità di aumentare esponenzialmente la brand awareness all’interno di una determinata fascia di utenza dei light tv viewers che normalmente non guardano molto a tv.

YouTube: punto di riferimento per chi fa video advertising

Il mondo digitale fornisce spunti quotidiani che devono essere presi in considerazione con attenzione se si vuole arrivare al successo e mantenere competitivo il proprio marchio. YouTube è il punto di riferimento principale per colore che studiano i fenomeni del video advertising. Infatti è stata la stessa piattaforma YouTube a guidare il cambiamento della pubblicità nel digitale e dettare le regole che influenzano le scelte dei consumatori.

YouTube unisce l’innovazione tecnologica dei video con i loro diversi e innovativi formati, e l’attenzione verso i bisogni degli utenti. Il focus su questi due elementi può determinare il successo di una strategia di marketing pubblicitario. Quando tecnologia e attenzione ai bisogni dei clienti si uniscono, il risultato è la creazione di relazione e opportunità di valore che resistono al trascorrere del tempo.

I principia attori dei video advertising sono spettatori inserzionisti e creativi

Gli spettatori che influenzano creativi e inserzionisti sono coloro che fanno si che il progetto di video advertising si realizzi.
Come detto precedentemente, sono gli spettatori a scegliere cosa guardare e quando. I creativi che utilizzano YouTube cercano di produrre i video tenendo in considerazione i gusti dei clienti e le tecniche per presentare il messaggio affinché il video aumenti le proprie visualizzazioni e venga condiviso.

Solitamente YouTube è considerato lo strumento migliore per raggiungere il pubblico. Gli inserzionisti che si affidano alla piattaforma online sceglieranno gli ambiti di investimento del proprio capitale per aumentare le entrate e migliorare l’efficenza delle pubblicità.
Nella promozione di video advertising su YouTube non esistono vincoli né limiti. Inoltre, una campagna può rendere visibile un video in modi diversi.

Formati in-video overlay e ignorabili

Cosa sono gli annunci overlay in-video? Si tratta di annunci illustrati in formato 480x70 che compaiono nella parte inferiore del video plauder di Youtube nelle sue pagine di visualizzazione.
Quando l’utente avvia la riproduzione del video, l’annuncio in overlay compare in sovrapposizione. E’ possibile aggiungere anche un annuncio display companion (formato 300x250).

Bisogna tenere presente che gli overlay in-video si possono usare solo per campagne di sponsorizzazione con prenotazione. E’ possibile anche inserire la pubblicazione di annunci illustrati come overlay nelle pagine YouTube.

Annunci YouTube In-video Overlay.

Il canale preferenziale per l’attività promozionale su YouTube è la piattaforma stessa, ma si possono usare anche i diversi siti partner di Google.
Per questo motivo sono stati creati tre formati per sponsorizzare i video in cui gli annunci su YouTube compaiono in diversi momenti e con modalità differenti. Attualmente i tre formati più utilizzati sono: “in stream”, “in search” e “in display”.
Di seguito forniremo una descrizione di ognuno.

– In stream: il video appare prima dell’inizio del video scelto dallo spettatore.
– In search: l’attività promozionale compare durante le ricerche su YouTube.
– In display: si tratta del formato più articolato e si suddivide a sua volta in tre formati in base al luogo e alla modalità di visualizzazione. Gli annunci in-display vengono messi su YouTube e in tutta la rete Google in modo che il video sia inserito in una determinata pagina. Gli annunci pubblicitari in display otterranno visibilità nell’area dove sono presenti video simili. Questi annunci vengono visualizzati in tutti i siti partner di Google.

Esistono anche diverse tipologie di annunci.
Gli annunci rossi appaiono a lato del video e possono essere visualizzati o cliccati (questo dipende dalle preferenze dell’inserzionista). Solitamente sono le visualizzazioni effettuate dal computer che portano ad un ritorno economico.
Gli annunci overlay sono collocati in basso al video e prendono il 20% dello spazio della finestra. Se lo si vuole visualizzare bisogna cliccare sulla parte di finestra in cui compare l’annuncio. Anche in questo caso sono gli accessi da pc a portare monetizzazione. Infine, gli annunci overlay possono essere totalmente ignorati dallo spettatore.

Video che non si possono ignorare
Questo tipo di video advertising può essere collocato prima, durante o dopo i video. Se i video durano più di 15 secondi è possibile che lo spettatore non presti attenzione al messaggio pubblicizzato. In questo caso la monetizzazione avviene tramite visualizzazione su dispositivi fissi e mobili ma non tramite tv e consolle.

Annunci TrueView

“Google’s TrueView is built on the promise that you’ll only pay when someone chooses to watch your video ad”.

Gli annunci video TrueView sono un buon modo per catturare l’interesse degli spettatori di YouTube e del web in generare. E’ possibile creare e gestire le proprie pubblicità TrueView in AdWord usando la campagna “Video”. Con questi annunci si paga solo nel momento in cui un utente sceglie di guardare il video creato o sceglie di interagire con uno degli elementi prendenti in essi. Esistono due tipologie di annunci TrueView: “in-stream” e “video discovery”.

Gli annunci TrueView sono vantaggiosi sia per gli spettatori che per chi li crea. Da un lato, gli spettatori possono guardare i video che suscitano maggiormente il loro interesse, dall’altro si ottengono numeri crescenti di visualizzazioni da un pubblico realmente interessato. Dopo aver scelto l’importo da pagare per una visualizzazione, è possibile raggiungere il pubblico d’interesse ad un prezzo equo. Con gli annunci TrueView non bisogna pagare ogni volta che il proprio video viene mostrato, contrariamente a quanto accadeva con la determinazione del prezzo basata sul CPM (costo per mille impressioni). Si possono pubblicare anche video più lunghi di 30 secondi, in modo da provare differenti formati come adempio demo più lunghe, testimonianze di clienti o video che mostrano le caratteristiche o il funzionamento del prodotto da pubblicizzare.
Infine, gli annunci TrueView possono comparire su YouTube, ma anche su altri siti di publisher. Essi sono presenti nella Rete Display per computer desktop e altri devices mobili di fascia alta. Una cosa da tenere a mente è che i contenuti video degli annunci TrueView devono essere presenti su YouTube.

Annunci video mid-roll
Gi annunci mid-roll, similmente agli annunci tv, sono trasmessi a schermo intero e vengono usati come interruzioni di video lunghi almeno 10 minuti.

Questi annunci sono collocati all’interno dei video e gli spettatori devono visionare obbligatoriamente lo spot. Per rendere meno fastidiosa la presenza di questi annunci, i creativi possono sfruttare le interruzioni già presenti nei video.
Gli annunci mid-roll al momento sono visualizzabili con i tutti i dispositivi fissi e mobili, ma come nei casi precedenti, la visualizzazione tramite tv e consolle non portano a monetizzazione

Annunci dumper
Si tratta del formato di video advertising non ignobili che gli spettatori preferiscono. Gli udenti devono visionarli se vogliono continuare a guardare il video che hanno scelto. Hanno una durata di sei secondi massimo e sono studiati per essere i migliori da visualizzare su smartphone e Tablet.

Annunci esclusivi per dispositivi mobili
Si tratta di annunci che si visualizzano tramite un click sotto la descrizione dei video. Solo chi usa devices mobili può visualizzarli.

Quali sono i costi per gli advertising su YouTube?

Oggi, al contrario di quando si faceva pubblicità su carta stampata o televisione, piccoli imprenditori o brand di successo possono pubblicizzare i propri prodotti controllando quotidianamente il proprio budget.

Un secondo aspetto è che si paga in base alle visualizzazioni, non ai click. Ciò fa si che il costo giornaliero della visualizzazione venga addebitato quando l’utente avrà guardato almeno il 25% della pubblicità totale. Ciò vuol dire che l’inserzionista che ha fatto uso del video advertising su YouTube pagherà solo se qualcuno guarderà i primi trenta secondi del video o il video entro la fine della sua durata. Se un utente interrompe la visualizzazione del video, all’inserzionista non sarà addebitato nulla.

Al momento dell’inizio di una campagna pubblicitaria con video advertising, l’inserzionista puo scegliere fino a 10 tipi di categorie di clienti in base a caratteristiche che includono età, sesso, cultura, interessi e luoghi da inserire all’interno della pubblicità del marchio.

Successivamente, dopo aver creato il video annuncio per YouTube, è possibile controllare in modo costante le visualizzazioni e i risultati ottenuti tramite un programma chiamato “Analytics”, che viene fornito da YouTube.

Analytics rettifica e modifica il video in base ai cambiamenti delle esigenze pubblicitarie

Per portare al successo un brand e valorizzare un prodotto da commercializzare è necessario che le pubblicità facciano trasparire e trasmettano emozioni e passioni reali. I consumatori devono immedesimarsi in quello che vedono e devono sentirsi parte della storia rappresentata dai filmati. Creare contatto col consumatore è fondamentale: più il consumatore sente empatia con le immagini trasmesse dalla pubblicità più aumentano la possibilità che voglia guarda altre volte il video e voglia approfondire la conoscenza del brand visitando in sito internet. Quando un utente si sente rappresentato da una pubblicità può concorrere alla diffusione del video tramite condivisione sui social fino a rendere il video virale nelle piattaforme social e su YouTube.

Inoltre, se l’obiettivo è quello di spingere gli utenti a visitare il proprio sito o blog si può aumentare il brand awareness unendo gli account di YouTube e Adwords. In questo modo si può sia controllare con facilità le statistiche che riguardano sponsorizzazioni, sia controllare le visualizzazioni che altrimenti non si potrebbero vedere o controllare. Infine, l’unione dei due profili permette di utilizzare in modo ottimale tutte le funzioni messe a disposizione da Google.

Inizia subito la tua campagna!

Contattaci, o inizia subito una promozione!